giovedì 24 febbraio 2011

38

Ogni anno pubblichero' delle foto, rigorosamente autoritratti, scattati il giorno del mio compleanno. Studiero' cosi' anno dopo anno il decadimento del corpo umano al passare del tempo.






5 commenti:

Venturik ha detto...

Auguri, Colonnello! Certo, sul tuo volto già si avvertono gli inesorabili segnali della senescenza, però ancora puoi dare degli importanti contributi al mondo. La Terza Età non è poi così pessima come la si dipinge, e sono certo che anche a Parigi esiste un servizio a domicilio per la consegna dei pannoloni. Ancora degli squisitamente perfidi auguri di quore!

Anonimo ha detto...

Auguri colonnello, vorrei ricordarti però che il tuo esperimento funziona meglio quando a studiarsi è il fenomeno della decomposizione, non dell'invecchiamento...
Tuo umile emulo, giovannicoltreno

neve* ha detto...

Bell'esperimento colonnello. Mi hai dato un'idea.
Intanto c'è una cosa che è già bella e decaduta in questa prima foto: la tappezzeria del divano. Auguri!

Colonnello Kurtz ha detto...

Venturik: non ho mai disprezzato la terza età, anzi. Non vedo cosa ci sia di più bello alzarsi la mattina quando ti gira, senza la preoccupazione del lavoro o altre minchiate. E poi perdere poco per volta la memoria è pure bello: ogni giorno rivivi ogni cosa come se fosse la prima volta :-)
Per i pannoloni ti chiedero' consiglio in privato, dato che statisticamente parlando è più probabile che li userai prima di me :-)

Giovannicoltreno: non riesco a capire di cosa parli. Studiare la decomposizione? Devi essere uno strano individuo, di quelli che mangiano lonticchie di pane tostato seduto sul sofà.

Neve: Dài, fotografiamoci tutti per i nostri compleanni, vediamo chi invecchia peggio.

neve* ha detto...

Sicuramente tu. :) Soprattutto se non cambi divano