mercoledì 16 novembre 2011

Ni dieu ni maitre

Qualche snob della grammatica starà pensando che mi sono sbagliato a scrivere maitre, e che avrei dovuto scrivere maître, con il simpatico accento circonflesso sulla i.

Secondo Wikipedia l'accento circonflesso (che poi non è neanche un accento, ma tant'è...) in francese è stato introdotto nel 1740 e indica una contrazione dovuta alla perdita di una esse nel corso dei secoli.

Maitre, quindi, qualche secolo fa si scriveva maistre

Ora, io non so quanto possa essere interessante trascinarsi nel corso dei secoli una sorta di accento dalle fattezze piuttosto bizzarre per ricordare una lettera caduta in battaglia. E rimproverare i ragazzi a scuola se dimenticano di apporlo sulla vocale interessata.

Ed infatti i parrucconi dell'Académie Française, sempre all'avanguardia e progressisti come pochi, hanno deciso nel 1990 che l'accento circonflesso sulla i e sulla u puo' non essere messo. Nessun reato penale, quindi, se scrive maitre, oppure cout invece di coût. Obbligatorio, invece, mantenerlo su parole che senza accento hanno un altro significato.

Qui il link della riforma linguistica del 1990, portatrice di incredibili novità.

Chissà se tra altri 260 anni potremo scrivere fenetre e non fenêtre, pates invece di patês.




5 commenti:

suibhne ha detto...

piuttosto andrebbero cassate tutte quelle lettere non pronunciate in fine parola e poi andrebbe razionalizzata l'ortografia delle vocali... ma se ai ed è si pronunciano uguali, se au, aux e o hanno lo stesso suono, e scriveteli in un modo solo, cazzo!

[si possono dire le parolacce su questo blog? se no rettifico...]

Colonnello Kurtz ha detto...

Oltre ad essere d'accordo con te, potrei farti una lista infinita di cose che io semplificherei in questa assurda lingua, a cominciare dalle doppie che non si pronunciano...

Parolacce nei commenti? Solo il venerdi', che è il giorno casual. Ma dato che non lo sapevi non ti cancello il commento.

Alessandra la rouge ha detto...

Potresti semplificare anche i "bonjour" entrando nei negozi, le varie bise e - in ultimo - il fatto che per dire giù devo dire su? Mi manda in bestia.
Grazie.
Firmato: La Clientela italiana.

formichina ha detto...

uè colonnello, lasci stare i "colleghi"! ;)
anche i Tedeschi hanno fatto fronte a una riforma ortografica nel 1998, cosa che da loro sembra aver funzionato...

Colonnello Kurtz ha detto...

Alessandra: mi chiedi davvero troppo :-)

Formichina: lungi da me l'idea di criticare i tuoi colleghi. Magari potresti suggerirgli di osare di più