lunedì 5 maggio 2008

Bere molto.

Su TG3 Leonardo, TG scientifico di RaiTre che mi piace molto, hanno detto un paio di settimane fa che sembra essere una cazzata immane la leggenda metropolitana secondo cui bisogna bere almeno 1.5, 2 litri di acqua al giorno: la leggenda nacque 200 anni fa quando un tizio, non ricordo chi, disse che bisognava bere due litri di acqua al giorno perché il chirurgo del re di Prussia beveva 2 litri di acqua al giorno e stava benissimo a 80 anni. Pensa te....

In particolare si diceva che in condizioni di buona salute, l'uomo non ha bisogno di bere se non ha lo stimolo, per lo meno in condizioni climatiche non estreme; cosa che io ho sempre pensato.

Perché continuano a rompere le palle dicendo che devi bere molto? Hai la
diarrea? Devi bere molto. Sei stitico? Devi bere molto. Hai l'emicrania? Bevi molto. Hai la cellulite? Bevi molto. Bevi poco? Bevi molto.

Il tutto anche se non ne abbiamo voglia o necessità.

Avete mai provato a bere quando avete la diarrea e non ne avete alcuna voglia? Un disastro immane!! L'organismo si ribella e sembra dirti: "pirlone, perché mi dai da bere se io non ti comunico questa necessità?".

E poi, mi sono sempre chiesto: visto che la frutta e verdura contengono anche il 90% di acqua e più, uno che mangia molta frutta e verdura non dovrebbe avere bisogno di bere meno rispetto ad uno che non ne mangia? E invece niente: bere 2 litri di acqua al giorno, anche se ti abbuffi di frutta e verdura.

D'altra parte, se sappiamo tutti che il corpo umano è una macchina perfetta, perché allora non dovrebbe essere cosi' perfetta da dirci quando ha bisogno di acqua (parlo ovviamente di un organismo sano)?

Forse dovremmo ascoltare di più il nostro corpo e meno i messaggi pubblicitari.



4 commenti:

antonella ha detto...

hai mai provato a fare un calcolone di mezzo centimentro?
va là che ti vien voglia di bere!
bjt

VinK ha detto...

Bere bere ma solo birra!!!
Ciao Vincenzo

Anonimo ha detto...

ma che cazzo dici?
informati prima di parlare.

Colonnello Kurtz ha detto...

Ciao anonimo,

grazie per il tuo prezioso contributo.

Ritorna presto a trovarci.