martedì 8 giugno 2010

Un film: Enter the void

Link IMDB

Oscar e Linda, fratello e sorella dal rapporto molto stretto, vivono insieme a Tokyo: lui per sopravvivere spaccia della droga (a livello amatoriale), lei fa la spogliarellista.
Una sera Oscar viene ucciso dalla gentile polizia di Tokyo: la sua anima non muore, in perfetta coerenza con un libro sul buddismo che Oscar stava leggendo nel periodo della sua morte.

Il regista, Gaspar Noé, non di certo uno di quelli che passa inosservato: il suo precedente film Irréversible, famoso per la scena di stupro lunga 10mn, aveva suscitato molte polemiche e tante reazioni ostili in tutto il mondo: probabilmente si tratta di uno dei film più detestati di tutti i tempi.
Io l'avevo trovato interessante.

Enter the void non è da meno: difficile da sostenere in alcuni momenti (era proprio necessaria l'inquadratura sul feto di pochi centimetri abortito dopo poche settimane?) non solo visivamente, ma anche dal punto di vista dell'udito: musica assordante per tutto il film uniti a effetti poco speciali ma molto pesanti. Aggiungiamo a questo la lunghezza, la ripetività di alcune scene, la mancanza di una sceneggiatura forte, e si puo' capire bene come molti abbiano bocciato il film senza scampo.

A me non è dispiaciuto del tutto, nonostante i suoi difetti: ho trovato alcune inquadrature, per esempio, davvero molto belle e tecnicamente eccellenti.

E poi apprezzo in generale chi ha voglia di uscire dagli schemi classici, al di là dei risultati, anche se con un po' di presunzione.


Voto di Kurtz: più.


3 commenti:

Anonimo ha detto...

Irréversible è certamente un film d'impatto che rende molto bene 'idea di cosa sia uno stupro.

E' altresi vero che lo stesso messaggio, identico, il regista poteva passarcelo senza quella scena agghiacciante, rivoltante, nauseabonda, inguardabile di 10 minuti a causa della quale a cannes, quando è stato proiettato, c'è chi ha vomitato.


Ed è li' che mi chiedo se non abbia voluto fare della provocazione per la provocazione.
Ma il film che segnali, comunque, mi interessa

www.radicchiodiparigi.wordpress.com

Colonnello Kurtz ha detto...

Radicchia, ma siamo sicuri del fatto che qualcuno abbia vomitato durante la proiezione di Irréversible?

Ricordo quando usci' il film tutti dicevano che la gente vomitava in sala, ma nessuno ha mai citato la fonte. Siamo sicuri che non si tratti di una leggenda metropolitana :-) ?

Mi interessa il tuo parere su Enter the void: passa da qui dopo averlo visto.

Anonimo ha detto...

Beh, non credo che sarebbe stato carino ha vomitato il sig X o la signorina Y.
S:-))

Assolutamente non appena avro' visto il film, ti darò il mio "feed-back , come dicono i fiki :-)

www.radicchiodiparigi.wordpress.com