martedì 13 aprile 2010

Ipse dixit: Tarcisio Bertone

"Molti sociologi, molti psichiatri hanno dimostrato che non c'è relazione tra celibato e pedofilia - ha dichiarato il segretario di Stato - e invece molti altri hanno dimostrato, me lo hanno detto recentemente, che c'è una relazione tra omosessualità e pedofilia. Si tratta di una patologia che interessa tutte le categorie sociali, e preti in minor grado in termini percentuali"

Tarcisio Bertone, aprile 2010

1. Da quando la Chiesa crede nella scienza?
La settimana scorsa c'era un prete che da Bruno Vespa parlava di esorcismi (*).
Discutono di miracoli, di stimmate, di acque benedette, di resurrezione, di gente che nasce da una vergine, hanno dogmi incrollabili, dicono di non fidarsi della scienza. Ed ora, in un momento di difficoltà, citano la sociologia e la psichiatria?

2. E se di scienza vogliamo parlare, perché Bertone non cita le fonti di questi studi?

3. E com'è possibile che zingari e comunisti non c'entrino niente in questa storia?

4. "Si tratta di una patologia che interessa tutte le categorie sociali, e preti in minor grado in termini percentuali".

L'unica differenza con le altre categorie sociali è che ogni tanto qualcuno indaga e qualche pedofilo viene beccato. Nell'ovattato e morbido ambiente ecclesiastico, invece...

(*) non guardo Bruno Vespa. Ho letto in rete della puntata sugli esorcismi. Certe cose è bene specificarle e da Bruno Vespa è meglio prendere le distanze.




2 commenti:

Ape*chan ha detto...

Come si fa a sentire le gerarchie ecclesiastiche straparlare di scienza quando questa è sempre stata il nemico da abbattere? Siamo seri come si fa a credere a qualcuno che parla di pedofilia e omosessualità collegate (scienza?) quando la Chiesa ha lasciato passare qualche secolo prima di ammettere che la terra fosse rotonda e riabilitare Galileo Galilei? Pa-te-ti-ci.

Colonnello Kurtz ha detto...

Non sai quanto mi trovi d'accordo...