venerdì 9 settembre 2011

Un auto: Bugatti Veyron

Anche se un giorno diventero' super ricco, non penso che investiro' delle ingenti somme di denaro in un'auto sportiva.

Cio' non toglie che ne apprezzi alcune modelli e ne rimanga affascinato dalla loro visione.

La Bugatti Veyron, che con il suo prezzo di listino superiore al milione di euro è una delle auto più costose del mondo, fotografata nello stesso week end della Mercedes 280 e della Ferrari taroccata, non mi ha particolarmente entusiasmato.

Tanto per capirci, penso che la vista di un qualsiasi modello di Pagani susciterebbe nel mio arido cuore delle emozioni più forti.

Ma tant'è, beccatevi ugualmente la Bugatti, in attesa di una Pagani.






2 commenti:

Venturik ha detto...

Solita supercar di merda per merdosi straricchi, nessuna emozione. Stupro del nome Bugatti. Da vecchio e irriducibile giacobino mi auguro un superincidente che ne conduca al rogo il proprietario. Un milione di ceneri. Saluti.

Anonimo ha detto...

il colonnello kurtz è succube della retorica pubblicitaria che trasforma i simboli dei privilegi (immeritati) di pochi in oggetti di prestigio. la credulità del nostro verso il discorso pubblicitario è partecipe della generale sottomissione verso le ineguaglianze sociali..

Kurtz l'esteta, emozionalmente panglossiano di fronte al lusso del mondo occidentale.

Voto: indifferente, ma triste;

PS: Kurtz dì qualcosa di sinistra