domenica 18 ottobre 2009

Un film: Mademoiselle Chambon



Link IMDB

Ottobre 2009, un freddo sabato autunnale. Cinema Arlequin, ampie sale e programmazione interessante.

Jean è un operario sposato, con un figlio, Jeremie. La vita della famiglia è serena. Un giorno la moglie di Jean è ammalata a letto, quindi tocca a lui andare a prendere il figlio a scuola. Qui incontra mademoiselle Chambon, la maestra di Jeremie.

Film poco parlato e molto intimo, con dialoghi e storia semplice, sui sentimenti. Molto fanno i due protagonisti, perfetti nel loro ruolo. Vincent Lindon è il mio attore francese preferito, insieme a Daniel Auteuil, anche se a volte ho difficoltà a capirlo bene quando parla velocemente.

Unica cosa che si puo' rimproverare al film è la poco originalità della storia da un certo in poi. Ma probabilmente il regista era più interessato a mettere in scena i sentimenti che la storia.

Voto di Kurtz: più.

Grande merito del film: avermi fatto conoscere la bellissima canzone Quel joli temps, di Barbara.

Eccola:

8 commenti:

Anonimo ha detto...

Kurtz! L'ho visto il we scorso questo film.
Trovo anch'io che i due protagonisti siano bravissimi in questo film e che la Kimberlain non abbia mai recitato cosi' bene: la "genersi" del suo innamoramento è dipinta sul suo viso in modo magistrale


Concordo anche sulla mancanza di originalità da un certo punto in poi, quasi che il regista si fosse "stancata".

E la canzone di barbara, che nmmeno io conoscevo, è stupenda.

www.radicchiodiparigi.wordpress.com

Anonimo ha detto...

ps lo sguardo ed i gesti che i protagonisti hanno uno verso l'altro mi hanno atto pensare alla storia che questi due attori hanno vissuto ... (hano fatto anche un figlio).
Forse è anche per questo che il film è così commovente


www.radicchiodiparigi.wordpress.com

Anonimo ha detto...

Pour la chanson de Barbara, je vous recommande d'écouter l'excellente version de la non moins excellente Aline de Lima, dans l'album Arrebol.

Colonnello Kurtz ha detto...

Radicchio: è vero, la Kimberlain è bravissima. La scena del compleanno, in cui sul suo volto si palesano i sentimenti per Jean, dimostra la sua bravura e la sua espressività.

Anonimo: grazie per il suggerimento. Provvedero' quanto prima a procurarmela.

adriano ha detto...

ciao kurtz ( copmlimenti per il nick :)...) ti volevo chiedere se il film l'hai visto in Italia oppure no... grazie in anticipo.

adriano ha detto...

ps: sono in francia, vicino a bordeaux e il 12 novembre ricevero' l'autore del libro da cui è tratto il film, Eric Holder, ecco perche vorrei sapere se il film è gia uscito da noi... ciao

Colonnello Kurtz ha detto...

Ciao Adriano,

ho visto il film in Francia, a Parigi. Non so se in Italia è uscito o uscirà, mi spiace.

In bocca al lupo per il tuo incontro.

Adriano ha detto...

ciao kurtz, grazie mille per la risposta e crepi il lupo!

quindi avevo intuito bene...

che mi puoi dire in piu sul film?