domenica 29 agosto 2010

Difensori del crocifisso?

Difensori delle radici cristiane dell'Europa, legaioli. Dove siete? Ora non alzate la voce imponendo le vostre verità assolute? Fa cosi' paura il colonnello Gheddafi?

Gheddafi a Roma: “l’islam diventi la religione d’Europa”

Il leader libico Gheddafi è giunto a Roma per il biennale della firma del trattato di amicizia fra Italia e Libia. Nella residenza dell’ambasciatore in Italia del suo paese lo hanno accolto oltre cinquecento hostess, che hanno ricevuto da parte del colonnello una lezione sul Corano, conclusa con l’invito ad aderire alla sua religione: “l’islam dovrebbe diventare la religione di tutta l’Europa”. Tre hostess si sarebbero convertite seduta stante, due si sarebbero invece allontanate dopo aver saputo che non sarebbero state retribuite. Domani mattina è prevista una nuova lezione. All’esterno dell’edificio staziona un altro gruppo di ragazze nella speranza di poter entrare.

2 commenti:

Io Non Sto con Oriana ha detto...

Nulla da stupirsi. Dato più volte per spacciato, Al Khadafi se l'è sempre cavata stroncando sul nascere ogni opposizione e fornendo ai mass media esattamente quello che vogliono.
In secondo luogo, il leader libico non è certo un disperato arrivato in barcone per lavorare a nero come bracciante agricolo: in altre parole, accanirsi contro di lui potrebbe risultare controproducente visto che gran parte degli "accordi" che ha preso con il governo dello stato che occupa la penisola italiana addossa proprio a lui il lavoro sporco del tenere folle di disperati lontano dalle onde del Mediterraneo. E possibilmente anche lontano da telecamere indesiderabilmente pronte a documentarne il destino orribile.

Gli islamofobi che parassitano la penisola italiana, molto giustamente famosa nel mondo per gli spaghetti, i mandolini e la criminalità organizzata e non per altro, agiscono in conformità ai "valori" dominanti e si guardano bene dallo scagnare contro uno che sta, sostanzialmente, dalla stessa parte della barricata.

Colonnello Kurtz ha detto...

Ciao INSCO,

Benvenuto in questo blog, e grazie per le tregge pubblicate indirettamente in rete :-)

Hai ragione, hai perfettamente ragione, anche se bisogna dire che nella loro stupidità alcuni sono stati coerenti e hanno reagito tirando fuori le solite manfrine.

Ritengo lo spettacolo di Gheddafi e dei suoi 30 cavalli berberi è uno dei punti più bassi della nostra storia recente.

Da italiano all'estero soffro per la reputazione del mio paese.