giovedì 18 giugno 2009

Telefonia mobile francese.

Dopo 5 anni di permanenza in Francia, posso affermare con enfasi e senza rischio di smentite che la qualità della telefonia mobile francese è inferiore a quella italiana.

Non mi lancio in confronti tra i prezzi tra la telefonia dei due paesi: quella francese è basata sull'abbonamento più che sulle prepagate (che sono delle vere fregature come costi e durata della ricarica - per es. 3 mesi per 35€ di ricarica) a differenza di quella italiana, quindi i due sistemi sono difficilmente comparabili (nel complesso, comunque, in Francia si spende di più in moltissimi casi).

Tornando alla qualità e ai servizi, scordatevi tutti quei bei gadget gratuiti del tipo ricezione di un sms quando la persona che avete provato invano a raggiungere precedentemente si è resa finalmente disponibile.

Ancora: tra i tre operatori provati da quando sono qui, Virgin, Bouygues e SFR, solo quest'ultimo operatore ti invia un sms se qualcuno ha provato a contattarti e tu non eri disponibile! A memoria questo servizio è disponibile in Italia da parecchi anni e fornito da tutti gli operatori.

Al di là dei servizi offerti, c'è da considerare la qualità del servizio: per esempio, qualche anno fa Bouygues ha lasciato me e tante altre persone senza copertura telefonica un giorno intero: impossibile ricevere ed inviare chiamate e sms. Mai successo in Italia in tanti anni in cui ho avuto il cellulare. Il tutto senza un sms di avvertimento prima né un messaggio di scuse dopo.

Altro esempio di scarsa qualità del servizio: se qualcuno vi invia un sms mentre avete il cellulare spento, l'sms vi arriva con buona probabilità appena accendete il cellulare, pero' ci sono anche delle probabilità che vi arrivi dopo qualche ora.

Da un paio di settimane la situazione con il mio attuale operatore, SFR, è disastrosa: durante la giornata fare o ricevere una chiamata è molto difficile. Se qualcuno mi chiama io risulto irrangiugibile, se invece sono io a chiamare devo provare a farlo più volte perché il messaggio Connection error (ho il menu del telefonino in inglese per darmi un tono) appare con prepotenza sullo schermo del cellulare mentre quest'ultimo rimane muto.
Ovviamente il tutto non riguarda solo me, ma anche altri utenti SFR, a seconda delle zone.

Visto che la situazione va avanti da un paio di settimane, qualche giorno fa ho provato a chiamare SFR: dopo alcuni tentativi vani di raggiungere il servizio assistenza, sono riuscito a parlare con una gentila signorina, che pero' mi ha subito tagliato le gambe con un laconico: 'Abbiamo un problema informatico, non possiamo analizzare il suo dossier'. Il mio dossier? Siamo miliardi ad avere questo problema. Niente, la signorina è stata irremovibile.

Un paio di giorni fa una mia collega, anche lei insoddisfatta utente SFR, ha chiamato il supporto e le è stato risposto che nella nostra zona ci sono alcune antenne danneggiate: il tempo per la sostituzione è di circa 5 giorni a partire dal momento in cui la mia collega ha chiamato.
Cioè in totale circa 10 giorni per cambiare un'antenna di rete mobile!! Alla faccia del servizio, dell'efficienza e della velocità.



















P.S.: la parte finale di questo post è stata scritta Dream baby dream cantata da Springsteen nel tour acustico del 2005 come sottofondo. Qui un video della canzone.

8 commenti:

Anonimo ha detto...

cambia operatore sto con orange da anni e non ho mai avuto tutti sti problemi, d accordo con te per il sistema delle carte prepagate ,grande fregatura e poca liberta,invece ricordo che poco fa in italia ti fregavano 5 euro su ogni ricarica,anche li grande fregatura ,per fortuna ora non si fa piu

valerio ha detto...

Ciao,
non so se serva ad alleviare l'incazzatura per il grave disservizio ma...

1 - si è vero sino a poco tempo fà si pagava (che io sappia solo quì in italia) la commissione ad ogni ricarca - pagavi 30€ ricevevi 25€
:/;

2 - a tutt'oggi sembra abbiamo tariffe tra le più alte in europa e quindi in tre mesi spesso e volentieri (anche con un uso moderato) spendi più di 35€;

3 - ormai raramente, ma anche qui capita che i messaggi di chiamata ricevuta a telefono spento, arrivino in largo ritardo.

lola ha detto...

Colonnello, visto che ti piace il cinema, ti do questo link (ma forse lo conosci già)
www.theauteurs

Colonnello kurtz ha detto...

Anonimo: a febbraio mi scade l'engagement con SFR e cambio operatore. Penso di passare a Virgin, che usa la rete Orange e ha tariffe migliori.

Valerio: non è vero che in Italia ci sono le tariffe più alte d'Europa. Dipende sempre dal tipo di uso che fai del telefono, ma non sono tra le più alte d'Europa, penso sia solo la solita invenzione dei giornalisti italiani impregnati di catastrofismo.

Lola: non conosco il sito che mi hai segnalato. Appena avro' tempo ci daro' un'occhiata. Intanto ti ringrazio molto.

Anonimo ha detto...

e' difficile trovare eleogi per gli operatori italiani, e' una strana sensazione leggerli :)

su due cose pero' non sono daccordo, in italia anche se si ha il telefono spento gli sms possono arrivare ore o addirittura giorni dopo, classico l'sms che ti avvisa di un messaggio in segreteria e scopri che il messaggio e' di due giorni prima.
secondo io abito in un paese dove ad ogni fulmine salta il ripetitore vodafone ed addio cellulare per una settimana.

Anonimo ha detto...

secondo me i due sistemi si valgono , in italia ti compri il cellulare a prezzo di mercato pero poi puoi ricaricare quando vuoi , in francia invece il sistema del forfait ti permette di avere il cellulare per pochi soldi pero sei incastrato con lo stesso operatore per ben due anni,alla fine su per giu si spendono gli stessi soldi ,per quanto riguarda rete e servizi non penso che ci sia una grande differenza ,rimane comunque il fatto che tutto cio costa ancoro troppo sia in italia che in francia

Colonnello kurtz ha detto...

Anonimo 1: in effetti è difficile leggere qualcosa che elogi l'Italia, vista la tendenza all'autocastrazione che abbiamo noi italiani:-) Paradossalmente, vivendo all'estero da qualche anno, mi sono accorto che non tutto è brutto nel nostro paese e che non è vero che non funziona niente. Almeno, queste le mie sensazioni da esterno.

Anonimo2: è veramente difficile fare un confronto di costo tra i due sistemi, ed in effetti il mio post originale non voleva partire in questa direzione. Aggiungo pero' alle tue giuste osservazioni che in Italia puoi decidere quando spendere al mese, ricaricando il telefono quando ne hai voglia, mentre in Francia ti impegni a pagare una certa cifra ogni mese, anche se il cellulare non lo usi (per es. quando sei in vacanza).
Sulla qualità del servizio, in base alle mie esperienze personali, non mi sento di affermare che i due sistemi sono equivalenti: le brutte esperienze che ho avuto (e che ho) in Francia non le ho mai avute in Italia.

Anonimo ha detto...

concordo sul fatto che il sistema italiano offre piu liberta , su questo non ci piove, saro fortunato ma non ho mai avuto problemi con tim e orange, speriamo che duri
anonimo2