lunedì 15 febbraio 2010

Un film: Lovely bones

Link IMDB
Mk2 Bibliothèque, 14 febbraio 2010, giorno di San Valentino. Mi sono regalato questa visione perché sono innamorato di me stesso.

La vita oltre la morte di una ragazza bionda di 14, uccisa dal vicino.

E' molto particolare questo film: come tutti i film particolari, ha avuto riscontri eccellenti e pessimi, anche se questi ultimi mi pare abbiano avuto la meglio.

Particolare perché si svolge in due piani differenti, quello reale, in cui il film assume i contorni del poliziesco, e quello metafisico, in cui assume i contorni del metafisico (?).

Grande e intelligente utilizzo di tecniche digitali per paesaggi new age molto belli, affascinanti e onirici.

La ragazzina è brava, meno il padre, mentre ottimo è il killer, Stanley Tucci.

Voto di Kurtz: cuoricino.

4 commenti:

arcomanno ha detto...

Mi ispirava anche a me, in effetti. A questo punto andrò a vederlo.

PS: vieni a giocare all'ultimo gioco in città: questa volta è davvero tosto e dura fino a domani. Chissà magari tu lo sbrogli, il quesito.

Salut.

Colonnello Kurtz ha detto...

Poi ci do' un'occhiata, anche se ho una pessima memoria, e non solo per i film.

Ci sei o no alla cena che stiamo organizzando?

Ape*chan ha detto...

Ho visto amabili resti. Piaciuto. La bambina dagli occhi di vetro è brava, Stanley Tucci perfetto nella parte dello psicopatico. L'atmosfera di tranquilla serenità della famiglia riunita intorno al tavolo mentre Susy va incontro alla morte inghiottita dal buco tra il mais inquietante, i paesaggi nel mondo di mezzo sono molto belli. Mi è piaciuta in particolare la scena delle navi in bottiglia infrante sulla spiaggia. Il dolore come pezzi di vetro.
Direi che è proprio un bel film.

Colonnello Kurtz ha detto...

Ape: con il senno del poi mi dico che è un film che ha delle cose bellissime, come quelle da te nominate, ma anche che la parte metafisica newage a volte è un po' troppo allungata e toglie della tensione al film.

Nel complesso, comunque, un film molto interessante, sicuramente diverso dalla normalità.