sabato 4 dicembre 2010

Massimo Fini, lo stupro e il pretesto qualunque.

Massimo Fini è un giornalista che a volte scrive interessanti, ma che ogni tanto fa delle affermazioni che lasciano a bocca aperta.

Per esempio in questo articolo pubblicato su Il fatto quotidiano, parla di Wikileaks, di Assange e dice che "Adesso c’è la caccia all’uomo, a Julian Assange, con un pretesto qualsiasi."

Per Massimo Fini, quindi lo stupro, per cui è ricercato Assange, è un pretesto qualunque: l'aver umiliato una donna, usato il suo corpo contro la di lei volontà, è solo un pretesto qualunque.

Il maschilismo è duro a morire.

7 commenti:

Anonimo ha detto...

Kurtz, anche tu usi un qualunque qualsivoglia pretesto per zittire qualsisvogliatamente il prode Assange. Sei solo un umile servo del sistema. Assange libero, Gesù Cristo stopper, e qui mi fermo

radicchiodiparigi ha detto...

Herr Kolonnel, questa è "solo" la ben trsite dismostrazione ( se ce ne fosse bisogno, dal processo dei jeans in giù, oserei dire) di che cosa sia uno stupro per il "maschio medio" italiano.

Orrore e tristezza, non so cosa prevalga in me a leggere simili nefandezze

Colonnello Kurtz ha detto...

Ciao Radicchia,

Purtroppo in Italia alla base c'è una cultura maschilista molto dura da estirpare, che a volte è nascosta tra le righe.

Anonimo ha detto...

In realtà, l'altro giorno in metropolitana stavo leggendo su un giornale che è Assange è incolpato di "sesso a sopresa"... qualcosa del tipo "non ha messo il preservativo quando la donna (consenziente, per il resto) l'aveva richiesto".
Ma non sono sicura di aver capito bene, ero troppo impegnata a ridacchiare per l'utilizzo dei termini "sesso a sopresa".

Anonimo ha detto...

assange libero, barabba stopper!, il sesso a sorpresa è una figata pazzesca! assange ci regala una nuova rivoluzione sessuale, mentre il colonnello kurtz ci vuole solo castrare. l'orrore!
@radicchio: a parte che il tuo nick è stupendo(ma quello di kurtz è più bello), ti prego di leggere l'articolo di fini in una chiave non sessista, come fa ben capziosamente quella volpe di kurtz che sappiamo tutti essere al soldo della signora clinton. assange è vittima di un complotto, per il quarantotto che ha prodotto, asino cotto

Anonimo ha detto...

ma a voi vi pagano per dire fregnacce su roba della quale non vi siete neanche informati?

Colonnello Kurtz ha detto...

Anonimo: sì, mi pagano, e bene.